Partinico
  • La città più vicina

Partinico

Sin da epoca preistorica, la piana di Partinico è stata frequentata dall'uomo, come dimostrano i numerosi strumenti litici rinvenuti in diverse località e conservati nel Museo Civico di Partinico. In epoca protostorica invece (XIII-X sec.a.C.) la piana ha visto fiorire un regno sicano, con le città di Inico (Calatubo), Camico (Monte Bonifato), Crastos (Monte Palamita), Iccara (Monte D'Oro). Le due città di Inico e Camico vengono ripetutamente menzionate dalle fonti storiche come appartenenti alla dominazione agrigentina, fino alla conquista romana (III-IV sec. a.C.) che determinò, oltre alla loro scomparsa, la formazione del nuovo nome "Parthenicum".

Natale a Taormina 16 dicembre / 06 gennaio – Taormina (ME)

Taormina Natale. Nel mese di dicembre atmosfera festosa e folcloristica, Corte Storico lungo le strade del centro storico, concerti, esposizione di presepiPresepe vivente lungo le vie del Borgo di Trappitello, allestimento e rievocazione angoli caratteristici del paese, degustazione prodotti tipici natalizi.
Su di una breve terrazza, formata da un caratteristico complesso di rocce calcaree che si affacciano al tratto meridionale dei Peloritani, nel sito dell’antica “Tauromenion“, sorge la moderna Taormina, a metà strada tra Messina e Catania, in una zona paesaggistica che è tra le più belle ed incantevoli del mondo. La fondazione della città greca si ebbe nel 358 a.C., quando Andromaco, il padre del celebre storico Timeo, raccolse i superstiti di Naxos e i loro discendenti e li condusse sul sito che da allora assunse il nome di Tauromènion dal Monte Tauro (circa 200 m. sul livello del mare). Città d’arte e turismo, zona rivierasca tra le più belle e famose del mondo, dove si susseguono ampie e dolci insenature, ghiaia e sabbia sono incorniciate dalla vegetazione tipica mediterrane.
Per maggiori informazioni: